Intervento di restauro della facciata del palazzo del lusso e multistore "Excelsior" in Piazza Beccaria a Milano.

Milena Maesani prende parte all’opera di restauro di uno dei palazzi più storici del centro della mondanità milanese.

Si tratta del edificio Excelsior Milano, il multistore simil-Rinascente in Galleria del Corso con affaccio su Piazza Beccaria, che attraverso una serie di interventi di tipo conservativo e in alcuni frangenti di rifacimento, cambia mission. Da storica sede di un cinema diventa un lussuoso megastore tra moda e design sede di brand noti e nomi altisonanti come Ladurée, Tiffany Sugar o Victoria Secret.

Il nome dello splendido edificio resta in memora di una delle prime sale cinematografiche aperte a Milano. Innaugurato nel 1928 – nasce all’interno della Galleria del Corso.

La struttura fu costruita tra il 1926 e il 1930 da Pier Giulio Magistretti, l’ edificio presenta preziosi accenni al tardo decò nella parte che ha sbocco all’ interna alla Galleria, mentre le facciate esposte in Piazza sono un chiaro esempio di arte del periodo fascista caratterizzato dalla presenza di tipiche statue di donna in altorilevo, un colonnato molto spiccato e un angolare pulito e lineare interamente realizzato in pietra di travertino.

Il dialogo tra i due stili di architettura dell’ edificio , comunica chiaramente il passaggio del tempo, delle guerre e la ricostruzione in armonia di modi espressivi differenti.

L’intervento di conservazione e restauro della facciata è stato svolto con il supporto di un rinomato staff di architetti e dell’ azienda di costruzioni Trivella S.r.l. .

Nello specifico Milena Maesani si è occupata di una preliminare idro- sabbiatura , lavaggio e pulitura della superficie, in seguito si è svolto un intervento di stuccatura di tutte le crepe rivenute alla vista.

Una volta stuccate le crepe e riprese anche da un punto di vista cromatico è stata svolta una cucitura strutturale con microstuccature a livello in due fasi distinte, per quanto riguarda le superfici in travertino e quelle in cemento decorativo.

A seguire è stato eseguito uno ritocco pittorico su tutta la superficie che consiste in operazioni di velature, spruzzature e una tonalizzazione delle lesene della facciata.

Al temine degli interventi di tipo conservativo si è concluso il lavoro di restauro con un importante operazione di protezione e sigillatura, attraverso l’ applicazione di un prodotto idrorepellente, al fine di proteggere la superficie da intemperie e infiltrazioni future.